Home
EBM e Agopuntura

Evidence Based Medicine e Agopuntura In questa rubrica vengono periodicamente discussi i principali articoli scientifici che trattano di agopuntura, medicina tradizionale cinese e medicina basata sulle prove di efficacia (Evidence Based Medicine, EBM).

Gli articoli a cura del dottor Alfredo Vannacci, pubblicati sotto una licenza creative commons, sono tratti dal sito  www.vannacci.eu.
Il dott Alfredo Vannacci, farmacologo, tossicologo ed esperto in agopuntura e fitoterapia tradizionale cinese, è ricercatore presso l'Università degli Studi di Firenze.



Dal valore di p all’analisi Bayesiana: un tallone di Achille per la ricerca in agopuntura?

E-mail Stampa

european-journal-of-internal-medicine E' stata recentemente proposta da Pandolfi M et al sull’European Journal of Internal Medicine una dettagliata critica della metodologia clinica legata alla ricerca, in questo caso in tema di medicine complementari ed Agopuntura (1). Le argomentazioni che spingono gli Autori ad elogiare la statistica Bayesiana invece del cosiddetto approccio frequentista sono personalmente ampiamente condivisibili. Non condivido invece il fatto che l’assenza di noti meccanismi fisiopatologici determinino l’impossibilità di condurre, e di interpretare risultati in campi ancora sconosciuti.

La statistica frequentista è quella che siamo soliti leggere, i risultati dei trial che vediamo vengono espressi come valore di p. I limiti legati a tale analisi sono molteplici. Il più importante è di metodo ma non è di immediata comprensione: con la classica p noi calcoliamo la probabilità di riprodurre l’esperimento partendo dal fatto che l’ipotesi nulla (che si chiama H0) è vera; ciò si scrive p(osservazioni|H0).

Se prendiamo ad esempio due gruppi (T trattamento e P placebo) ed abbiamo che differiscono con una p di 0,05, sappiamo che ripetere l’esperimento all’infinito, accettando che i due gruppi siano uguali (e non diversi), si potrà verificare nel 5% dei casi.

La statistica Bayesiana invece parte da una considerazione diversa più attinente alle materie mediche. Infatti calcoliamo qual è la probabilità di accettare che due trattamenti siano uguali (cioè di accettare H0) partendo dai dati osservati (p(H0|osservazioni) e non viceversa.

Leggi tutto...
 

Fertilità, fecondazione e Agopuntura

E-mail Stampa

a cura di A. Vannacci e C.M. Giovanardi

Con il termine infertilità si fa riferimento all'incapacità di una coppia a intraprendere e portare a termine una gravidanza, usando in genere come criterio temporale almeno un anno di rapporti sessuali non protetti. Le cause dell'infertilità di coppia possono essere sia a carico del partner femminile che di quello maschile, oppure ricadere nel campo dei disturbi "funzionali" (senza una causa organica riconoscibile) o della infertilità psicogena. Per quanto attiene alla possibilità di trattamento con agopuntura, è evidente che le condizioni caratterizzate da malformazioni uterine, neformazioni (fibromi) o patologia occlusiva delle tube (stenosi, infezioni o endometriosi), difficilmente potranno giovarsi di questo trattamento. Al contrario tutte le condizioni caratterizzate da patologie funzionali, alterazioni ormonali, problematiche ovulatorie o alterazioni degli spermatozoi (specialmente quantitative) potranno essere affrontate con agopuntura ed eventualmente fitoterapia, anche se con prospettive di successo variabili da caso a caso.

La ricerca clinica in agopuntura

Nel caso dell'applicazione dell'agopuntura tradizionale cinese nel campo della riproduzione, la letteratura medica mette a disposizione numerosi studi nei quali tale approccio si è dimostrato significativamente efficace.

Leggi tutto...
 

Agopuntura “falsa” e gruppo di controllo

E-mail Stampa

articolo a cura del dott. Alfredo Vannacci (contatta l'autore) CIMMBA, Università degli Studi di Firenze (ricercatore); Federazione Italiana delle Società di Agopuntura (FISA, consiglio direttivo e commisione ricerca)


Il problema della scelta del gruppo di controllo negli studi clinici sull'agopuntura per il trattamento delle cefalee è stato ampiamente analizzato, con il panorama degli studi che presenta risultati a volte contrastanti. In genere l'agopuntura tradizionale risulta quasi sempre efficace nel trattamento delle cefalee, ma risultano spesso efficaci anche i trattamenti minimamente invasivi utilizzati come controllo. E’ attualmente opinione diffusa che i grandi studi clinici multicentrici randomizzati non siano la metodica più adeguata per studiare gli effetti aspecifici della agopuntura (Vannacci, 2009). Tali effetti sono infatti presenti anche nei trattamenti cosiddetti falsi, e la loro rilevanza potrebbe essere amplificata dal confronto con un trattamento di agopuntura “vera”, ridotto però ai minimi termini per necessità di standardizzazione. Appaiono essere invece più adeguati a questi fini piccoli studi sperimentali mono- o pauci-centrici, nei quali l’individualizzazione e l’omogeneità del trattamento con agopuntura vera possono essere maggiormente garantiti. A questo proposito segnaliamo i risultati di due recenti studi condotti su campioni relativamente piccoli in due particolari setting sperimentali.

Leggi tutto...
 


POLIAMBULATORIO PRIVATO DI AGOPUNTURA

REV00 prova7170115

PRENOTA LA TUA VISITA

2nd International Symposium on Research in Acupuncture

simposio-notte

AMAB nel Programma di Ricerca europeo Marie Curie

The Society for Acupuncture Research

AMAB membro di ICMART International Council of Medical Acupuncture and Related Techniques

images

registro-pma2

Le attività di ricerca dell'AMAB

ricerca_in_amab

Trovaci su

logo_youtube_60x23
logo_facebook_65x22

Video Ufficiale A.M.A.B.-Scuola Italo-Cinese di Agopuntura

Congressi - Eventi

Convenzioni





Schermata 2017-03-30 alle 14.14.53


tor vergata


 

etcma

 


CIP
ELISIR


Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Procedendo ad utilizzare il sito, anche rimanendo in questa pagina, acconsenti all'uso dei cookie.