Hai domande?  Studenti: +39 051 4120505  Pazienti: +39 3662876956

A.M.A.B. nel Mondo

L’Istituto di Ricerca e Cura dell’ A.M.A.B.  (Associazione Medici Agopuntori Bolognesi) terrà nei prossimi mesi degli incontri informativi gratuiti sull’utilizzo dell’agopuntura nella pratica clinica. L’obiettivo degli incontri sarà definire quali sono le potenzialità terapeutiche dell’agopuntura e le ultime evidenze scientifiche a riguardo. Il tema del quinto incontro sarà

L'Agopuntura e patologie oculistiche: il metodo ACUNOVA

Previous Next

Si è svolto dal 27 al 29 giugno 2019 a Burlington (Vermont) la conferenza della Society for Acupuncture Research (SAR), fulcro mondiale di ricercatori, praticanti, studenti, insegnanti e pazienti di MTC e Agopuntura. La missione della SAR è di promuovere, sviluppare e diffondere la ricerca scientifica dell’Agopuntura, evidenziando gli sviluppi, l'efficacia clinica, i meccanismi fisiologici e le basi teoriche che ne supportano l'uso.

Il titolo dell’evento di questa edizione è stato “Acupuncture Research, Health Care Policy and Community Health: Closing the Loop”.

Seul 31 maggio 2019 - 4 giugno 2020
In questi giorni a Seul, il Presidente dell' A.M.A.B. dott. Carlo Maria Giovanardi, il vice presidente dott. Umberto Mazzanti e la dott.ssa Alessandra Poini, si stanno svolgendo importanti incontri allo scopo di una futura collaborazione con il presidente KIOM , Ho Sueb Song , vice presidente GiYoung YANG e Yong-Hyeon Bari e altri esponenti della KIOM (Korean Acupuncture & Moxibustion Medicine Society), centro collaborante con l'OMS.

È stato ufficialmente avviato lo studio indipendente dal titolo  L’agopuntura nella neuropatia periferica indotta da chemioterapia con taxani nelle donne con carcinoma della mammella: Acu-CIPN, studio multicentrico randomizzato e controllato condotto dall’ Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna, Policlinico S. Orsola-Malpighi SSD Oncologia Medica Addarii e dall'Associazione Medici Agopuntori Bolognesi in collaborazione con il Servizio di Terapie Integrate - UO di Chirurgia senologica della Fondazione Policlinico Universitario Gemelli di Roma e realizzato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna.

Il progetto si svilupperà su un arco di tre anni seguendo un rigido protocollo validato dai tre centri di studio; a Bologna le prime pazienti hanno iniziato il trattamento con agopuntura presso gli ambulatori dell’A.M.A.B. nel mese di novembre.  

L’obiettivo di questo studio è quello di valutare l'efficacia e la sicurezza dell'agopuntura nel trattamento della neuropatia periferica indotta da chemioterapia nelle donne con cancro della mammella, prima causa di tumore femminile.

La neuropatia periferica indotta da chemioterapia (CIPN) è percepita dalle pazienti oncologiche come uno degli effetti collaterali più importanti, che impatta notevolmente sulla qualità di vita, sia a breve che a lungo termine, riducendo notevolmente la loro autonomia.

Il valore terapeutico dell'agopuntura oncologica è stato documentato da numerosi studi randomizzati che ne supportano la validità per il trattamento di nausea e vomito da chemioterapia e per contrastare vampate di calore, xerostomia, dolore oncologico e astenia.

Attualmente non esistono terapie farmacologiche di documentata efficacia nel trattamento della neuropatia periferica indotta da chemioterapia e l'approccio farmacologico alla gestione di questo disturbo non è privo di effetti collaterali: ecco perché come A.M.A.B. abbiamo fortemente voluto questo progetto e riteniamo assolutamente necessario investigare possibilità terapeutiche alternative, sicure, con scarsi effetti collaterali e costo-efficaci come l'agopuntura.

Lo scopo primario del trattamento è la riduzione del dolore, quello secondario è il miglioramento della qualità di vita e dell'autonomia di questi pazienti, al fine di prevenire l'eventuale abbandono del trattamento chemioterapico.

Se i risultati dello studio confermeranno quanto già riportato nella letteratura internazionale, è auspicabile l’introduzione della terapia con agopuntura nel normale percorso terapeutico delle pazienti.

                                                                                                                                                                                                                   Con il contributo di

 

 

 

 

La qualità della nostra Scuola AMAB è riconosciuta a livello internazionale.

La scuola ABZ MITTE di Offenbach, nell’Assia tedesca, ha contattato il dott. Umberto Mazzanti, vicepresidente e vicedirettore della A.M.A.B.-Scuola Italo Cinese di Agopuntura per chiedere di svolgere un seminario intensivo teorico-pratico di due giorni. L’obiettivo era di diffondere la sua conoscenza ed esperienza sull’approccio combinato con Agopuntura e semplici tecniche di Osteopatia per il trattamento del dolore muscolo-scheletrico all’arto superiore.

Si consolida l'amicizia tra A.M.A.B. e CMAeSP: nel fine settimana del 16-17 novembre 2019 il presidente dell'A.M.A.B. dott. Carlo Maria Giovanardi e il vicepresidente dott. Umberto Mazzanti sono stati relatori nel Primo Simposio Brasile-Italia organizzato dal Colégio Médico de Acupuntura de São Paulo - CMAeSP a Sao Paulo.

L'International Council of Medical Acupuncture and Related Techniques (ICMART) sin dal suo inizio nel 1983, ha tenuto un Congresso annuale, ospitato da un'organizzazione membro e patrocinato dall'ICMART.

L'obiettivo è fornire informazioni di alta qualità nella ricerca, nell'educazione e nella pratica clinica dell'agopuntura medica.

Nel 2017 l' A.M.A.B. è stata presente al Congresso della SAR (Society of Acupuncture Research), con i suoi docenti Dott.ssa Giuseppina Mariagrazia Farella e il dott. Mauro Devecchi. Il Congresso si è svolto dal 27 al 29 aprile a San Francisco, CA, USA. Il tema è stato " Advancing the Precision Medicine Initiative through Acupuncture Research" e ha avuto lo scopo di indagare come l'attenzione molto recente rivolta alla Medicina di Precisione possa beneficiare della ricerca in Agopuntura.

CHETCH China and Europe Taking Care of Healthcare Solutions: il bilancio di quattro anni di lavoro nella conferenza finale presso le sale istituzionali dell' Unione Europea a Bruxelles

Dopo quattro anni impegnativi, siamo infine giunti al termine di questo progetto che ci ha fatto crescere così tanto. Il CHETCH, China and Europe Taking Care of Healthcare solutions, partito il 1 gennaio 2014 e durato quattro anni, conclusosi il 1 gennaio 2017, è un progetto di ricerca facente parte delle azioni Marie Curie finanziato dalla Comunità Europea, che ha come obiettivo il supporto di organizzazioni di ricerca per formare reti di collaborazioni internazionali attraverso un programma di scambio Europa-Cina.

A.M.A.B.

Via Antonio Canova, 13

40138 Bologna - Italy

Segreteria Scuola

segreteriascuola@amabonline.it

Segreteria Associazione

associazione@amabonline.it

Segreteria Poliambulatorio

segreteriapoliambulatorio@amabonline.it

 

Seguici su:

A.M.A.B. aderisce a